Esami e frequenza

Tutti i corsi ordinari di Lingua e Cultura Italiana si concludono con prove d'esame.

Per i livelli da A2 a C2 gli esami si svolgono al termine di ogni trimestre e sono costituiti da prove scritte e/o orali. Per il corso elementare di 1° livello (A1) si possono sostenere esami sia al termine del corso mensile che del bimestrale. Nei giorni d'esame le lezioni sono sospese.

Per l'ammissione agli esami il periodo di frequenza necessario, che può essere completato nell'arco di tre anni accademici, è di tre mesi nei corsi Elementare A2, Intermedio B1 e B2, Avanzato C1, e di sei mesi nel corso Avanzato C2.

La frequenza deve essere comprovata dai docenti dei corsi previsti dal piano di studi seguito dallo studente. L'attestazione della regolare frequenza è preliminare all'appello d'esame. Una frequenza giudicata non regolare dai docenti preclude l'accesso alle prove d'esame.

L’esame finale è unico per ogni livello ed è costituito da una serie di test. La durata delle prove d’esame e i contenuti variano in ragione del livello. Ai livelli elementare e intermedio la prova finale è solo linguistica. Ai livelli avanzati sono previste anche prove distinte per ogni singola disciplina del piano di studio dello studente.

Nella prima settimana di corso è consentito il passaggio ad altro corso di livello superiore o inferiore rispetto a quello assegnato attraverso il test d’ingresso, su richiesta dello studente e con il parere favorevole dell’insegnante di lingua. Chi ha già frequentato un corso può accedere ad un corso di livello superiore se ha superato la prova finale.