Summer School “Impresa e diritti umani”

I edizione A.A. 2016-2017

18 - 22 settembre 2017

Percorso formativo

La Summer School muove su due percorsi di approfondimento: il primo, a carattere multidisciplinare, valuta la tutela dei diritti umani in aree scientifiche e culturali diverse; il secondo approfondisce questioni relative alla responsabilità sociale d’impresa nella prospettiva della internazionalizzazione dei processi produttivi.

Il ruolo crescente della globalizzazione dei mercati e le nuove dimensioni della responsabilità sociale impongono di declinare la tutela dei diritti in una stretta connessione con la qualità del Made in Italy, non solo limitata al prodotto, ma al sistema di relazioni che intessono i contesti produttivi e di mercato. Il documento licenziato nel 2011 dal Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite in tema di “Principi Guida su imprese e diritti umani”, delinea un sistema di regole che è il riferimento centrale dell’approfondimento al quale la Summer School si dispone.

L’invito formulato dalla Commissione Europea agli Stati Membri dell’UE, diretto alla predisposizione sulla quale ordinare le nostre azioni, coerentemente a quanto definito dall’Italia nel Piano Nazionale relativo al di un Piano di Azione Nazionale per dare attuazione ai suddetti Principi, rappresenta la prospettiva quinquennio 2016-2021.

Da qui emerge la necessità di dare conseguenza attuativa alla interazione tra diritti umani e dimensione economica. Al riguardo l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile rappresenta un quadro privilegiato di riferimento per il contributo che dovrà pervenire anche dal nostro Paese.

Alla luce di queste considerazioni è evidente come la progettualità del cambiamento richieda una rimodulazione dei profili professionali e delle abilità operative dirette alla tutela della persona negli articolati contesti economici e produttivi, per riequilibrare distorsioni ed inefficienze che li caratterizzano.


Destinatari

La Summer School è rivolta a pubblici ufficiali e funzionari della Pubblica Amministrazione, ad avvocati, dottorandi e operatori del diritto, nonché a rappresentanti delle ONG specializzate nel settore e a tutti coloro che intendano conseguire una specializzazione nella materia per l’esercizio della professione, la partecipazione a concorsi o l’accesso a organizzazioni internazionali operanti nell’ambito della tutela dei diritti umani.


Crediti formativi

Il corso è accreditato dal Consiglio Nazionale Forense con il riconoscimento di 20 Crediti Formativi.

Saranno rilasciati 3 CFU - SSD IUS/13 previo superamento di un test finale.


Articolazione del piano didattico

  • I principi guida ONU su impresa e diritti umani - 2 ore
  • Tutela dei diritti fondamentali e libertà di impresa - 2 ore
  • Sviluppo sostenibile e responsabilità sociale d’impresa - 2 ore
  • Le sfide attuali tra impresa e diritti umani - 2 ore
  • Le fonti e gli standard internazionali: OCSE, ONU, ILO - 2 ore
  • L’obbligo statale di proteggere i diritti umani: il primo pilastro dei principi guida - 2 ore
  • La responsabilità delle imprese di rispettare i diritti umani: il secondo pilastro - 2 ore
  • Accesso ai rimedi giurisdizionali e non: il terzo pilastro - 2 ore
  • Il piano di azione italiano “Impresa e diritti umani” 2016-2021 - 2 ore
  • The adoption of a binding Treaty on Business & Human Rights - 2 ore
  • La tutela dei lavoratori nelle filiere di fornitura - 2 ore
  • La protezione dell’ambiente e il principio del “chi inquina paga”: casi e best practice - 2 ore
  • La tutela del lavoro tra discriminazione e identità di genere: il diversity management - 2 ore
  • Due diligence, codici di condotta, responsabilità amministrativa delle imprese e non financial reporting - 2 ore

Totale: 28 ore.


Direzione scientifica

Dott.ssa Laura Coppini


Comitato scientifico

Prof. Guido Alpa, Prof. Ugo Ruffolo, Prof. Salvatore Andò, Prof. Anton Giulio Lana, Prof. Giovanni Paciullo.


Posti disponibili

Minimo 20 - massimo 40 partecipanti

Saranno considerate le domande in ordine cronologico di arrivo.
Il corso sarà attivato con un numero minimo di 20 partecipanti.


Contributo di iscrizione

Il costo di iscrizione alla Summer School è di Euro 300,00.


Borse di studio

L’Università per Stranieri di Perugia mette a disposizione 2 borse di studio, pari all’importo del costo di iscrizione (esonero totale dal pagamento della quota), a studenti dell’Università per Stranieri di Perugia che siano laureati alla sessione di luglio 2017 con tesi attinente alla materia oggetto della Summer School.

La graduatoria di merito sarà pubblicata entro il 12 settembre 2017 in questa pagina.
L'avviso avrà valore di notifica a tutti gli effetti e non saranno inviate comunicazioni personali.


Domanda di ammissione

Partecipanti: le domande di partecipazione dovranno essere compilate in formato elettronico

Borsisti: le domande dovranno essere inviate tramite PEC o consegnate a mano (cfr.bando)


Frequenza obbligatoria

A completamento del percorso formativo verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Il corso, di complessive 28 ore, si articolerà con il seguente orario:

  • 9:00 – 11:00
  • intervallo
  • 11:30 – 13:30
  • pausa pranzo
  • 15:00 – 17:00

Sede del corso

Università per Stranieri di Perugia – Palazzo Gallenga.