Requisiti d'ammissione al corso di laurea in Lingua e cultura italiana

Per accedere al corso di laurea in Lingua e Cultura Italiana è necessario il possesso di diploma di scuola media secondaria superiore o di titolo di studio estero valido per l’accesso alla formazione universitaria. Inoltre, come stabilito dal DM 270/2004, è obbligatorio sostenere in ingresso un colloquio orientativo, non selettivo, di verifica della personale preparazione.

Il colloquio aiuta a conoscere il livello di preparazione generale dello studente. Laddove il colloquio evidenzi lacune formative che possano ostacolare una proficua frequenza del corso, gli studenti sono tenuti a svolgere un'attività di recupero tramite lo studio individuale di testi che saranno consigliati dai docenti che compongono la Commissione esaminatrice. La predetta Commissione, al termine del colloquio, segnalerà il docente, e relativo insegnamento, che al momento dell'esame dovrà certificare anche il recupero delle lacune.

Per il Corso di laurea in Lingua e Cultura italiana la prova è costituita da un colloquio che verterà su argomenti di:

  • storia
  • geografia
  • letteratura

Per ulteriori informazioni riguardanti le modalità di partecipazione alla prova, il calendario e la sede di svolgimento, la pubblicazione dei risultati e gli eventuali recuperi di obblighi formativi, si rimanda al Manifesto degli studi.

Posti riservati ai cittadini non comunitari residenti all'estero

Ai cittadini non comunitari residenti all'estero sono riservati n. 70 posti.

Per gli studenti stranieri richiedenti visto è richiesta una conoscenza della lingua italiana al livello uguale o superiore al B2/QCER.

La prova di conoscenza della lingua italiana si svolgerà presso l'Università per Stranieri di Perugia il giorno 31 agosto 2018 (data stabilita dal MIUR).