Master di I livello in Didattica dell'italiano lingua non materna

XIX edizione - anno accademico 2022-2023

ragazzi sorridenti e faccine che ne riproducono le espressioni

 Periodo di svolgimento:
ottobre 2022 - luglio 2023


 Scadenza presentazione candidature:
6 settembre 2022 - ore 11:00


 Costo:
Euro 2.800,00

Informazioni generali

Modalità di svolgimento a distanza: 7 mesi (ottobre 2022- aprile 2023) di didattica asincrona e 2 mesi (maggio 2022 – luglio 2022) di didattica sincrona.

Lingua: italiano

CFU riconosciuti: 60

Partecipanti: minimo: 25 - massimo: 50

Quota iscrizione: Euro 2.800,00 da pagare in tre rate.

Borse di studio: sono previste n. 7 borse di studio del valore di € 500,00 a parziale copertura della quota di iscrizione (vedasi il bando di ammissione al master)

Figura professionale

Il Master ItaLiN è finalizzato a:

  • specializzare i laureati italiani e stranieri che operino in Italia e all’estero nell’insegnamento della lingua italiana a studenti di lingua nativa diversa dall’italiano
  • formare personale docente di qualsiasi area disciplinare, negli ambiti dell’interculturalità e dell’apprendimento/insegnamento dell’italiano lingua non materna, fornendo conoscenze teoriche, linguistico-culturali, e sviluppando capacità operative.

Obiettivi formativi

Il Master è finalizzato ad approfondire la conoscenza delle strutture, degli usi e delle varietà della lingua italiana per l’insegnamento dell’italiano come lingua non materna, e delle principali teorie relative all’apprendimento dell’italiano L2 e alle metodologie glottodidattiche.

Gli obiettivi consistono nello sviluppo di capacità operative specifiche nell’insegnamento della lingua e della cultura italiana come lingua straniera (italiano all’estero) e come lingua seconda (alunni immigrati).

Profilo professionale, mercato del lavoro di riferimento

I possibili ambiti occupazionali di spendibilità del titolo sono i seguenti:

  • collaboratore ed esperto linguistico presso i centri linguistici delle università italiane per l’insegnamento della lingua italiana a studenti universitari stranieri in mobilità
  • lettore di italiano L2 presso gli Istituti Italiani di Cultura o presso università estere
  • insegnante di lingua italiana presso istituzioni pubbliche e scuole private in cui si insegni l’italiano a stranieri, in Italia e all’estero.

Il conseguimento del Master può costituire titolo utile per avanzamenti di carriera e per la collaborazione con istituzioni educative, enti, associazioni e agenzie, pubbliche o private, che si occupano dell’accoglienza e dell’insegnamento dell’italiano a stranieri, in Italia e all’estero.

Dà luogo all’attribuzione di punteggio nelle graduatorie del personale docente ed educativo delle scuole e istituti italiani di ogni ordine e grado. Il conseguimento del titolo del Master può dar luogo all’attribuzione di punteggio o di crediti per il personale docente, di scuole ed istituti pubblici e privati esteri, compatibilmente con leggi e regolamenti ivi vigenti.

Il titolo di questo Master, ai sensi del D.M. 92 del 23.02.2016 del MIUR, è altresì riconosciuto quale titolo di specializzazione in Italiano Lingua 2 valido per la partecipazione alle procedure concorsuali della cattedra classe A023 per titoli ed esami per l’immissione in ruolo del personale docente.

I Crediti Formativi Universitari (CFU) / European Credit Transfer System (ECTS) conseguiti nel Master sono spendibili in ambito universitario, in Italia e all’estero (corsi di laurea triennale e/o magistrale o corsi di studio equivalenti all’estero).

Opportunità curriculari

Il conseguimento del titolo del Master in Didattica dell’italiano lingua non materna consente l’iscrizione, in abbreviato, al II anno della laurea magistrale in Insegnamento dell’Italiano a Stranieri (ITAS), indirizzo linguistico, dell’Università per Stranieri di Perugia (vedasi il Bando di ammissione al Master).

Requisiti di ammissione

Laurea triennale del nuovo ordinamento o quadriennale dell’ordinamento previgente al D.M. 509/1999, in qualsiasi ambito disciplinare, ovvero titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto equivalente.

Ai candidati stranieri è richiesta la certificazione di conoscenza della lingua italiana di livello B2: CELI, CILS, PLIDA, etc..

Sono esonerati dalla certificazione i candidati stranieri in possesso:

  • di una laurea conseguita in Italia
  • di una laurea estera che preveda lo studio almeno triennale della lingua italiana
  • del titolo di Dottorato di Ricerca conseguito in Italia.

Programma

Il Master ha una durata di 1500 ore (60 CFU) articolate su un percorso formativo che prevede:

  • Presentazione della piattaforma
  • 3 moduli in autoapprendimento: attività di studio in autoapprendimento monitorato a distanza (supportate da un tutor didattico), che mirano a formare competenze di base ritenute prerequisito essenziale per la formazione successiva
  • 11 moduli in e-learning: attività di studio in e-learning con tutorato a distanza (classi virtuali, ovvero comunità di apprendimento che si riuniscono in forum di pratica e di discussione moderati dai tutor) che hanno l’obiettivo di rafforzare e ampliare le competenze di base acquisite. Con la modalità e-learning, lo studio individuale a distanza si associa a un’interazione costante e monitorata tra i corsisti e i tutor dei moduli e tra i corsisti stessi, attraverso gli strumenti della piattaforma. Sono anche previsti incontri via Teams con molti degli autori dei moduli
  • 4 moduli di lezioni sincrone su Teams
  • Practicum: lezioni frontali, focus group, seminari preparatori all’attività di tirocinio e laborator

Cos’è il Practicum?
Il Practicum è un tirocinio dalla forte caratterizzazione professionale che si sviluppa attraverso un intenso percorso di pratica didattica guidata da docenti-tutor esperti e si svolge sulla piattaforma MS Teams. Si compone di tre fasi nelle quali i corsisti sono costantemente assistiti e guidati dai docenti tutor:
1. una fase di etero-osservazione di lezioni in classi di italiano a stranieri, organizzata attraverso schede di rilevazione (su Teams);
2. una fase di pratica di insegnamento in classi di studenti stranieri costituite appositamente dall’Università per Stranieri di Perugia. Le lezioni, che sono videoregistrate, vengono prima analizzate dagli studenti in modalità auto-valutativa, poi discusse collegialmente. In ognuno di questi momenti i corsisti sono seguiti da docenti-tutor esperti
3. nell’ultima settimana di Master, come attività facoltativa e su richiesta, gli studenti avranno la possibilità di assistere personalmente ad alcune ore di lezione in presenza presso l’Università per Stranieri di Perugia.

La piattaforma per le attività didattiche a distanza asincrone sarà aperta 24 ore su 24 e 7 giorni su 7; in tal modo il corsista, pur nel rispetto del calendario didattico del corso, può organizzare le attività di studio in base alle proprie esigenze.

Un tutor facilitatore assisterà per l’intera durata del corso i partecipanti, fungendo da anello di congiunzione tra i corsisti, il personale docente e il personale tecnico amministrativo.

Sono previste prove di verifica al termine dei moduli in autoapprendimento, dei moduli in e-learning e delle lezioni sincrone; le attività di Practicum saranno valutate dai tutor del Practicum. Al termine del percorso formativo è previsto un esame finale.

 programma

Organi del corso

Comitato esecutivo/scientifico
Prof.ssa Francesca Malagnini – Direttore scientifico


Prof. Roberto Dolci – Professore associato (L-LIN/02) dell’Università per Stranieri di Perugia
Dott.ssa Chiara Silvestrini – Collaboratore Esperto Linguistico (CEL) dell’Università per Stranieri di Perugia