Presentata la terza edizione di “Perugia Love Film Festival”

Un evento per promuovere e rilanciare il turismo in Umbria

2 Maggio 2017

Perugia. -  Presentata all’Università per Stranieri di Perugia la terza Edizione di “Perugia Love Film Festival” in una conferenza stampa che si è svolta oggi nella Sala Goldoni di Palazzo Gallenga.  Ad aprire ufficialmente l’incontro con i media è stato il Magnifico Rettore il prof. Giovanni Paciullo dell’Università per Stranieri di Perugia che ha sottolineato l’importanza e la qualità di questo festival e di come di anno in anno stia riscuotendo un notevole consenso nella città e grazie anche al forte sostegno degli Enti pubblici e privati che hanno dimostrato nei confronti di questa iniziativa di alto spessore culturale.

A presiedere l’evento è stato il direttore artistico della kermesse Daniele Corvi che ha ricordato prima il “Grifone d'oro” del Comune di Perugia a Raoul Bova per la solidarietà alle popolazioni terremotate consegnato ieri al Brufani, e poi ha illustrato il ricco cartellone del Festival. “Questa terza edizione del festival – ha sottolineato il direttore artistico Daniele Corvi – ha l’intento di affermarsi a livello nazionale e di portare turismo in Umbria, per il rilancio stesso della regione dopo il terremoto. E tutto questo si può fare per amore per la propria terra. Tra i big – ha aggiunto Corvi – spiccano nomi del calibro di Elio Germano, Federico Moccia, Matteo Rovere, Gennaro Nunziante, Luca Manfredi e tanti altri attori che saranno presenti a Perugia fino al 7 maggio. Cinema di qualità, buoni sentimenti, big del grande schermo – ha detto con grande soddisfazione Corvi – saranno gli ingredienti che porteranno il centro di Perugia con i suoi rioni sotto i riflettori”.

All’incontro con la stampa erano presenti il sindaco di Perugia Andrea Romizi; il vice presidente vicario del Consiglio Regionale dell'Umbria Marco Vinicio Guasticchi, e l’on. Adriana Galgano che ha definito il festival: “Una celebrazione del cuore e dell’amore in tutte le sue declinazioni, perché è il cuore e l’amore - ha detto l’on. Galgano - che ci farà superare questo momento molto difficile. E anche dagli sponsor privati, che hanno promosso l’intera manifestazione, arriva un gesto concreto d’amore verso la città. Il nostro progetto - ha annunciato l’on Galgano – è quello che l’Umbria diventi territorio da produzioni cinematografiche. Abbiamo l’ambizione - ha aggiunto - di creare strutture per far nascere registi e altre figure che animino il settore dello spettacolo”.

E sulla stessa sintonia dei buoni propositi per il futuro del festival anche il vice presidente vicario del Consiglio Regionale dell'Umbria Marco Vinicio Guasticchi, che ha ricordato i fasti di “Umbria Fiction” il primo festival internazionale della produzione televisiva nato nel 1991, e di come questo festival potrebbe diventare un punto di riferimento nazionale nel panorama del cinema italiano.

Anche il sindaco Andrea Romizi si è soffermato sull’idea forte dell’evento e sulla valenza dell’iniziativa per l’intera città di Perugia non solo dal punto di vista culturale ma anche per l’indotto economico che potrebbe produrre per tutto il territorio.