Offerta formativa dottorati 2020 - 2021

Corso di dottorato di ricerca in Scienze linguistiche, filologico-letterarie e politico-sociali

Anno Accademico 2020-2021
Ciclo XXXVI
Coordinatore prof.ssa Giovanna Zaganelli
Dipartimento Scienze Umane e Sociali
Durata 3 anni
Posti e borse di studio n.9 posti, di cui n.7 con borse di studio (n. 6 borse di Ateneo, n. 1 borsa a tematica vincolata finanziata dall’Accademia Europea di Bolzano-EURAC, n. 2 posti senza borsa)
Data inizio corso 1ottobre 2020


Curricula

  • Linguistica e didattica delle lingue
  • Filologia e letteratura italiana
  • Diplomatica e cooperazione internazionale

Descrizione e obiettivi del corso

Il corso di Dottorato di ricerca in Scienze linguistiche, filologico-letterarie e politico-socialiè articolato in tre curricula che valorizzano i principali ambiti di ricerca dell’Ateneo, a partire dai settori che ne definiscono la vocazione storica riguardante l’insegnamento ela promozione della lingua e della cultura italiana nel mondo.

Si mira ad offrire un programma di formazione specializzata nella linguistica descrittiva ed applicata e della didattica delle lingue moderne attraverso un approccio critico ed interdisciplinare. A ciò si aggiungono le indagini riguardanti la tradizione linguistica, testuale e letteraria italiana dalle origini alla contemporaneità.

L’ambito filologico completa il percorso con lo studio delle tradizioni testuali anche paraletterarie, documentarie ed editoriali. Le scienze sociali e politologiche aggiungono, infine, i temi delle relazioni internazionali, della cooperazione allo sviluppo e del dialogo interculturale attraverso lo studio delle dinamiche transnazionali e quelle delle crisi umanitarie.

Tutto ciò con i seguenti obiettivi: valorizzare i principali filoni di ricerca dell’Ateneo, favorire il confronto di esperienze scientifiche di modelli teorici e metodologie di diversa provenienza disciplinare e professionale; formare ricercatori di altaqualificazione in ciascuno dei tre curricula e metterli in grado di utilizzare i più aggiornati strumenti per la ricerca scientifica e di operare efficacemente nel contesto nazionale e internazionale.


Sbocchi occupazionali e professionali previsti

Il Dottorato favorirà l’accesso alla carriera accademica, anche grazie alla partecipazione a progetti di ricerca con università nazionali e internazionali, attivi nell’Ateneo. Esso intende fornireinoltre competenze specifiche che possono essere messe a frutto indiversi settori della P.A. e delle società di servizi private, nelle seguenti attività professionali:

  • promozione linguistica e culturale in enti pubblici e privati (centri di cultura italiana; società di organizzazione e gestione di eventi culturali, entidel turismo nazionali e internazionali);
  • progettazione e gestione di archivi e banche dati e realizzazione di progetti educativi e linguistico–culturali;
  • archiviazione e gestione dei beni librari e documentari in Biblioteche e centri di documentazione;
  • editing e progettazione editoriale nei settori dell’editoria cartacea e multimediale;
  • formazione, mediazione e consulenza in enti pubblici e privati che richiedono competenze di carattere linguistico, glottodidattico e di mediazione interculturale;
  • attività promozionali in uffici stampa e agenzie di comunicazione;
  • attività in organizzazioni pubbliche e private nell’ambito della difesa dell’ambiente, del dialogo interculturale, dalla tutela dei diritti umani e del peace keeping;
  • attività professionali legate alla P.A. e alla carriera diplomatica (dirigenti dell’amministrazione dello stato, consulenti ministeriali per la cooperazione allo sviluppo, esperti in programmi di emergenza umanitaria).

Attività di formazione comuni ai quattro curricula

Linguistica

L'attività prevede percorsi di formazione comuni ai tre curricula che si organizzano intorno alle competenze di natura linguistica, sia per la comunicazione orale e l'esposizione dei risultati della ricerca (retorica, modalità espositive dei risultati, presentazione di progetti di ricerca), che per la redazione dei principali generi di scrittura connessi alla ricerca: relazione, saggio, articolo di rivista, monografia.

Informatica

Le attività comuni ai tre curricula prevedono l'acquisizione di competenze informatiche legate alla ricerca, soprattutto software (banche dati; programmi di indicizzazione; programmi per content analysis; programmi di elaborazione statistica - SPSS; programmi di elaborazione di immagine - Indesign; Xpress).

Gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento

Le attività comuni ai tre curricula prevedono due percorsi principali:

  1. lo studio delle risorse per la ricerca a disposizione e del loro corretto utilizzo
  2. lo studio della metodologia di ricerca legata a singoli campi disciplinari

Si forniscono inoltre competenze riguardanti i sistemi di finanziamento nazionali e internazionali (PRIN; FIRB; Horizon) e le modalità di compilazione dei progetti e di rendicontazione.

Valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale

Le attività comuni ai tre curricula prevedono l'approfondimento dei documenti connessi alla ricerca (report dei risultati, tesi dottorale, saggio per rivista, questionario/intervista) e dei principali canali di divulgazione (convegni, congressi di associazioni scientifiche, editoria cartacea e multimediale). Il dottorato sarà in grado di favorire l'organizzazione e la partecipazione dei dottorandi a convegni di studio, seminari ed eventi culturali sia in Italia che all'estero.


Offerta formativa e articolazione in CFU

L’impegno complessivo è di 180 crediti formativi, distribuiti uniformemente sui tre anni di corso (60 CFU per ogni singolo anno).


Carattere internazionale del Dottorato

Il Dottorato tiene rapporti di collaborazione, fissati da una convenzione di partnership, con la facoltà di Scienze della Comunicazione (Dipartimento di Filologia, referente prof. Mercedes Lopez Suares) per le ricerche aventi come tematiche lo studio della scrittura e della lettura, lo studio delle relazioni tra libro e nuove tecnologie.

Il Dottorato avrà l'opportunità di tenere rapporti di collaborazione, attraverso l’adesione alla rete RUL –Red de Universidades Lectoras, con l’Universidad de Extremadura, riguardanti ricerche sui processi di lettura e sull’uso delle nuove tecnologie nei processi di lettura e apprendimento.

Dalle collaborazioni in atto con altre Università, Centri di ricerca e documentazione privati, deriverà la possibilità per i dottorandi di utilizzare spazi fisici destinati alla ricerca, strumenti operativi e risorse digitali a disposizione presso le strutture di tali Atenei.

In particolare evidenziamo: Centro di produzione multimediale - Facultad de Ciencias del la formacion, Universidad Complutense de Madrid; Archivio digitale, Universidad de Extremadura; Centri di ricerca della RUL - Red de Universidades Lectoras.