L'entre deux guerres in Italia

Dettaglio della locandina

Storia dell'arte, storia della critica, storia politica

Martedì, 22 Maggio 2018 - 09:30
Aula Magna di Palazzo Gallenga

Convegno a cura di Michele Dantini


PROGRAMMA

APERTURA DEI LAVORI
9:30 - GIOVANNI PACIULLO
Rettore Università per Stranieri di Perugia

SESSIONE MATTUTINA
PRESIEDE FRANCESCO FEDERICO MANCINI
Università degli Studi di Perugia

RELATORI
9:45 - FABIO BENZI
Università degli Studi G. D’Annunzio Chieti|Pescara
Tentativi (falliti) di “arte di Stato” nell’Italia tra le due guerre e meccanismi del consenso nelle arti plastiche

10:15 - PAOLA SALVATORI
Scuola Normale Superiore, Pisa
Le esposizioni storico-politiche del Ventennio e il ruolo degli artisti

10:45 - LUCA LA ROVERE
Università degli Studi di Perugia
Giovani, politica e cultura nel ventennio fascista: una ricognizione storiografca

11:15 - GIANNI BELARDELLI
Università degli Studi di Perugia
Elzeviri e fascismo: Ugo Ojetti e il potere culturale nell’Italia fascista

11:45 - MICHELE DANTINI
Università per Stranieri di Perugia
Renzo De Felice e la storia dell’arte

12:15 - CRISTINA GALASSI
Università degli Studi di Perugia
Raimond van Marle tra storia dell’arte e collezionismo da Mussolini a Goering

SESSIONE POMERIDIANA
PRESIEDE MICHELE DANTINI
Università per Stranieri di Perugia

RELATORI
14:45 - EMANUELE PELLEGRINI
IMT, Lucca
Attraverso il Ventennio: Carlo Ludovico Ragghianti tra Bottai e Gentile

15:15 - MARTA NEZZO
Università degli Studi di Padova
Identità erose: episodi della discontinuità nella critica d’arte “fascista”

15:45 - ALESSANDRO DEL PUPPO
Università degli Studi di Udine
Silone e Greenberg: le ragioni di una diffcile “terza via”

16:15 - TOMMASO CASINI
IULM, MIlano
Il “Primato” dell’arte italiana: per uno smontaggio critico dei cinegiornali Luce

16:45 - ALESSANDRO ROMANELLO
Accademia dei Lincei, Roma
Fascismo e modernità: rifessioni a partire dal Convegno internazionale sull’architettura del 1936

17:15 - DANIELE BALICCO
Ecole des Hautes Études en Sciences Sociales, Parigi
Antifascismo ed élite. Franco Fortini e il «Doppio diario» di Giaime Pintor