Progetto "LAUREATI PER L'ITALIANO"

bandiera italiana

Progetto LAUREATI PER L'ITALIANO per l’invio presso Università Straniere di formatori con specifiche competenze didattico-metodologiche nell’insegnamento dell’italiano come lingua straniera
Il Progetto è promosso da Università per Stranieri di Perugia, Università per Stranieri di Siena e Università degli Studi Roma Tre.   

É indetta una selezione comparativa per titoli riservata a laureati magistrali di madrelingua italiana delle Università italiane finalizzata alla creazione di graduatorie, per aree geografiche, per svolgere attività di insegnamento della lingua italiana presso Università all'estero. Titoli di accesso: LM 14/36/37/38/39 o classe di laurea vecchio ordinamento equivalente.
Gli incarichi sono semestrali o annuali e remunerati secondo il  Paese di destinazione.
Scadenza: 7 marzo 2016

É stata pubblicata la graduatoria di merito(1) relativa alla selezione per il Bando “Progetto LAUREATI PER L’ITALIANO per l’invio presso Università Straniere di formatori con specifiche competenze didattico-metodologiche nell’insegnamento dell’italiano come lingua straniera” 2016.

I candidati presenti in graduatoria assegnatari di destinazione, sarranno contattati esclusivamente per pec entro la fine di maggio.
Le esclusioni delle candidature dalla graduatoria sono dovute ai seguenti motivi:

  • invio candidatura oltre i termini previsti dal bando

  • invio della candidatura secondo modalità non conformi a quelle indicate dal bando

  • mancanza di uno o più requisiti di ammissione

Si fa presente che eventuali richieste di informazioni dovranno essere inoltrate esclusivamente tramite pec a unistrasi@pec.it. Nessuna informazione sarà fornita per via telefonica o e-mail ordinaria.


(1) Nota 4 – 8 giugno 2016
La Commissione, come già anticipato il 30 maggio, precisa che data la difformità di requisiti richiesti dalle sedi è stato necessario predisporre un’unica graduatoria sulla base dei punteggi stabiliti dal bando.
I candidati assegnatari di una sede ricevono l’assegnazione di una delle sedi che hanno indicato in sede di presentazione della domanda.
Al momento dell’accettazione il cv del candidato sarà inoltrato al MAECI per le comunicazioni successive con la sede destinataria finale delle attività e i successivi adempimenti burocratici.
Le assegnazioni si concluderanno entro la fine di giugno.
A tutte le pec pervenute verrà data risposta nei prossimi giorni.
Si raccomanda la lettura anche delle note pubblicate che rispondono a molte delle richieste pervenute.