IX EDIZIONE DELLA GIORNATA DELLA MEMORIA E CONTRO LE SCHIAVITÙ

"Mediterraneo: agorà di un nuovo sviluppo" è il tema del convegno organizzato dall’Università per Stranieri, l’Associazione Umbria-Africa e la Casa delle Culture Africane

18 Settembre 2015

"Mediterraneo: agorà di un nuovo sviluppo". Questo il tema del convegno nel quale si parlerà delle prospettive di sviluppo economico, sociale e culturale dei paesi africani, con particolare riferimento alla sponda mediterranea. La Giornata della Memoria e contro le Schiavitù è ormai un appuntamento annuale di riflessione propositiva sul futuro del continente africano fondato sul recupero del valore, non negoziabile, della memoria storica. L’area del Mediterraneo e il suo autonomo potenziale di sviluppo saranno il fulcro del dibattito di quest’anno. “Ancora oggi i popoli africani cercano altrove speranza e un futuro migliore” - sottolinea Paul Dongmeza, Presidente dell’Associazione Umbria-Africa e coordinatore della Casa delle Culture Africane - “ il Mediterraneo è  il mare della speranza e, allo stesso tempo, mare del dolore. Dove occorre intervenire per far sì che queste acque diventino invece il simbolo dell’agorà di un nuovo modello di sviluppo? Come disegnare una geopolitica fondata sull’equilibrio economico, sociale e culturale?”.
L’apertura del convegno è prevista per le ore 16:00 con l’intervento introduttivo del Rettore dell’Università per Stranieri Prof. Giovanni Paciullo, a cui seguiranno gli indirizzi di saluto delle autorità locali e della Rappresentanza del Corpo Diplomatico africano in Italia. Saranno presenti Andrea Romizi, Sindaco del Comune di Perugia, Fabio Paparelli, Vicepresidente della Giunta regionale dell’Umbria, Kamara Dekamo Mamadou, Ambasciatore della Repubblica del Congo e Decano del Corpo Diplomatico Africano presso il Quirinale e Paul Dongmeza, Presidente dell’Associazione Umbria-Africa e coordinatore della Casa delle Culture Africane.
I lavori della Giornata proseguiranno con gli interventi di Marco Impagliazzo, professore ordinario di storia contemporanea dell’Università per Stranieri di Perugia, Godfrey Magwenzi, Ambasciatore Repubblica dello Zimbabwe (Presidenza dell’Unione Africana 2015), Genevieve Makaping, antropologa, Federica Guazzini, docente dell’Università per Stranieri di Perugia esperta africanista e Giancarlo Elia Valori, Honorable de l’Académie des Sciences de l’Institut de France. La moderazione è affidata a Alessandro Cecchi Paone, giornalista e conduttore televisivo.