L’Università per Stranieri di Perugia e la Biennale di Venezia insieme per un’iniziativa condivisa nel settore dell’alta formazione artistica

15 Marzo 2015

L’Università per Stranieri di Perugia e la Biennale di Venezia svilupperanno un’iniziativa condivisa nel settore dell’alta formazione artistica allargando i termini di una convenzione già operativa dal 2013 tra le due istituzioni finalizzata alla partecipazione dell’ateneo di Palazzo Gallenga alla Biennale Sessions e ai progetti dell’esposizione.
L’annuncio è stato dato dal Rettore Prof. Giovanni Paciullo nell’ambito della presentazione della 56° Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia 2015 dal titolo All the World's Futures, curata da Okwui Enwezor presentata a Palazzo Gallenga dal prof. Matteo Giannasi, dirigente della Biennale.
Il progetto di collaborazione annunciato verrà ora definito attraverso un gruppo di lavoro che impegnerà i docenti di storia dell’arte dell’Università per Stranieri di Perugia, attraverso un diretto collegamento con il Presidente Paolo Baratta.
Gli ottantanove paesi che partecipano alla Biennale ne fanno un’occasione unica di incontro fra diverse culture articolata nei vari settori dell’arte contemporanea, dell’architettura, del cinema, della musica e dell’alta formazione ad essi collegata.
L’Università per Stranieri di Perugia avvierà pertanto nuove iniziative volte a rafforzare la collaborazione con l’Esposizione e a favorire lo scambio di contributi scientifici e accademici.