1° GIS crowdmapping workshop - corso di digital mapping

Dettaglio della locandina: immagine storica della foce del Tevere
da Mercoledì, 25 Maggio 2016 - 10:00 a Giovedì, 26 Maggio 2016 - 17:30
Aula B Palazzina Valitutti

F.A.Q. (italiano)


Corso gratuito di introduzione all’utilizzo dei GIS (Sistemi Informativi Territoriali) rivolto a giovani studenti e professionisti

Alla fine dei due giorni i partecipanti saranno in grado di acquisire ed analizzare Open Geospatial Data, conoscere ed utilizzare software GIS e creare e pubblicare online mappe digitali.

L’evento è organizzato dal Water Resource Research & Documentation Center (WARREDOC) in collaborazione con i laboratori INNLABS dell’Università per Stranieri di Perugia.

L’evento è supportato da ESRI Italia e patrocinato dalla Cattedra UNESCO Water Resources Management and Culture, dalla Regione Umbria e dall’UNESCO WWAP.

DIGITAL CROWDMAPPING COMPETITION

Durante il corso verranno organizzati gruppi di lavoro tematici (GIS e ACQUA, GIS e DISASTRI NATURALI, GIS e PATRIMONIO CULTURALE) per lo sviluppo di un progetto di DIGITAL MAPPING partenda da OPEN GEOSPATIAL DATA che sarà esaminato da una Commissione di esperti.

I migliori progetti verranno premiati in occasione dell’evento di lancio dell’UNESCO WWAP che si terrà a Perugia ad ottobre 2016

  • Dettagli dell'iniziativa
    Il termine Crowdmapping è composto dalle due parole Crowd = folla e Mapping = Mappa/Cartografia a ed è nato nell’ambito della gestione dell’emergenza (soprattutto per catastrofi naturali) per l’utilizzo delle informazioni pubblicate dalla moltitudine di utenti sul territorio che diventano produttori di segnalazioni, informazioni, immagini e video. Nel contesto di questa iniziativa il termine Crowdmapping è usato per indicare l’attività di partecipazione collettiva alla produzione di Digital Map, non per un evento calamitoso in particolare, ma per la gestione di un’emergenza che è continua e crescente nei nostri tempi: la necessità di gestione e sviluppo sostenibile soprattutto in relazione alle problematiche ambientali e socio-economiche che impattano sul nostro patrimonio naturale e culturale.

    La Crowdmapping Competition è nata per fornire un ulteriore stimolo ai partecipanti per apprendere e divertirsi imparando come si producono Digital Map. I partecipanti al Corso di Digital Mapping verranno organizzati in gruppi di lavoro coordinati da un Tutor esperto che verrà assegnato dall’organizzazione. Ogni gruppo di lavoro svilupperà un caso di studio (progetto) che verrà giudicato da una Commissione di esperti. In tal modo i partecipanti potranno confrontarsi tra di loro ed essere motivati a dare il meglio per la produzione della Digital Map più bella e ricca di contenuti.

    Obiettivo di questa 1° edizione del Crowdmapping Workshop è la creazione di una Digital Map di tutti i siti UNESCO in Italia con indicazione delle caratteristiche e problematiche ambientali principali del sito sfruttando soprattutto gli Open Data ed i contenuti creati dagli utenti del social network. Alla fine delle due giornate verrà prodotto una Mappa Collettiva dei siti UNESCO e di altri siti in Italia ed all’estero di particolare valore ambientale e storico-culturale. Il lavoro sviluppato nel Workshop/Corso non finirà con l’evento stesso, ma proseguirà fino alla presentazione ufficiale della Digital Map che avverrà in ottobre 2016 in occasione della presentazione del WWDR dell’UNESCO WWAP.

    Non ci sono premi in denaro in palio. Ai membri dei gruppi di lavoro che avranno prodotto le Digital Map migliori verrà consegnato un Certificato speciale per il riconoscimento del lavoro svolto. I nomi dei partecipanti verranno citati nel portale web dove verrà diffusa la Digital Map collettiva e la notizia sarà diffusa tramite tutti i canali di pubblicità e disseminazione scientifica in collaborazione con gli enti che hanno supportato e patrocinato l’evento.

    Diventare un DIGITAL MAPPER apprendendo come utilizzare Open Data e post di Social Network per creare la DIGITAL MAP di tutti siti italiani riconosciuti dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità

A tutti sarà rilasciato un attestato di partecipazione.


Programma

Mercoledì 25 maggio

ore 10:00
Saluti di Benvenuto
Giovanni Paciullo, Magnifico rettore dell'Università per Stranieri di Perugia
Diego Zurli, Coordinatore Ambito Territorio, Infrastrutture e Mobilità della Regione Umbria
Stefan Uhlenbrook, Coordinatore dell'UNESCO World Water Assessment Program (WWAP)

ore 10:30
Presentazione dell'evento
Fernando Nardi, Direttore WARREDOC dell'Università per Stranieri di Perugia

ore 10:45
Introduzione delle Sessioni tematiche
GIS e acqua (Giuseppina Monacelli, ISPRA)
GIS e disastri naturali (Chiara Biscarini, Unesco Chair Water Resource Management and Culture dell'Università per Stranieri di Perugia)
GIS e patrimonio culturale (Paolo Gull, Università del Salento e Consulente Scientifico ESRI Italia)

ore 11:30 -17:00
Corso di Digital Mapping e Gruppi di Lavoro Crowdmapping


Giovedì 26 maggio

ore 10:00 -14:30
Corso di Digital Mapping e Gruppi di Lavoro Crowdmapping

14:30
Presentazione dei progetti (Crowdmapping Competition) e sessione di chiusura
Paolo Carafa, Sapienza Università di Roma
Laurens Thuy, UNESCO WWAP
Giuseppina Monacelli, ISPRA
Pietro Coffaro, ESRI Italia

L’evento termina alle ore 16:00


L'evento è stato organizzato con il supporto dell'Ufficio Orientamento dell'Università per Stranieri di Perugia e la partecipazione dell'Istituto Superiore “Rosselli Rasetti” di Castiglione del Lago.

Con il patrocinio e la collaborazione di

Logo UNESCO Chair

Logo WWAP
Logo INNLABS

Logo Regione Umbria
Logo Esri Italia

Per informazioni: 
warredoc (at) unistrapg.it