Video

Tra "Popopopopo" e "L'Italia s'è desta"...

Ritratto di Ospite

Pubblicato il 29/06/2012 - 12:46 da Ospite

Considerata la qualificazione di ieri sera della nazionale di calcio italiana alla finale di Euro2012, e del ritrovato entusiasmo e patriottismo che ci contraddistingue in caso di vittorie calcistiche, In piazza a Perugia ieri sera i festeggiamenti (video1 e video2) alternavano cori di "popopopopopo", e del nostro

Attività sull'Unità d'Italia

Questo video raccoglie tutti gli spot in onda sulla Rai per celebrare l'Unità d'Italia.
C'è una buona scelta di scene tipiche: il vigile, gli sposi all'altare, l'allenatore, il bambino che si confessa...
Credo fornisca spunti per una serie di attività e riflessioni. Alcune di queste attività richiedono un po' di preparazione da parte del docente. Esempi:

1. Livelli intermedi: mostrare le scene e chiedere di ricostruire il dialogo in italiano
2. Livelli intermedi-avanzati:
- riflettere sulla storia linguistica italiana

Buonanotte fiorellino...sdolcinata e romantica

Ho utilizzato questa canzone con degli studenti di madrelingua anglofona principianti, a fine lezione, per rilassarci un po'. La canzone in sé è stata giudicata un po' "banale", "che può piacere proprio a quei romantici di Italiani.." ( si sa gli Inglesi sono dei pragmatici), ma credo che, proprio grazie a questa osservazione, la canzone e le nuove parole siano rimaste in mente.

Ho usato il video della canzone e il testo con le parole mancanti, richiesto di svolgere questi compiti:

Participi sgrammaticati

Ritratto di Elisa Bassetti

Pubblicato il 18/01/2010 - 10:27 da Elisa Bassetti

Il testo di questa canzone di Baccini è completamente sgrammaticato e per questo si presta a molti lavori, in particolare sul participio.

1. Mettere accanto a ciascun particpio l'ausiliare giusto e costruire delle frasi complete

2. Rimettere tutte le preposizioni mancanti al posto giusto e costruire delle frasi complete

3. Coniugare i verbi all'infinito

4. Spiegare il significato di: Spremere il cervello, Essere presi per il collo.

Di seguito il testo della canzone

Ti importa o non ti importa?

Ritratto di Ospite

Pubblicato il 18/12/2009 - 12:42 da Ospite

Si tratta di una recente pubblicità progresso.

La trovo molto interessante, chiara e ben strutturata. La utilizzerei in fase motivazionale per poter aprire un dibattito sul tema e quindi sullo sviluppo delle abilità orali.

La pubblicità seppur di facile comprensione (sia dal punto di vista lessicale che grammaticale) richiede comunque una buona capacità argomentativa, per questo motivo la vedrei adatta da un B2 ad un C2.

Mi piacerebbe però avere un vostro riscontro e dei suggerimenti per poterla utilizzare anche a livelli più bassi.

Mi passi l'olio?

Ritratto di Ospite

Pubblicato il 17/12/2009 - 21:02 da Ospite

Il video mostra alcuni brevi e semplici dialoghi in cui, in situazioni diverse,  viene ripetuta alla forma "tu" e alla forma "lei" la stessa richiesta. Ci si possono costruire semplici attività per esercitare questa funzione comunicativa.

Il video è la recente pubblicità televisiva di un'azienda produttrice di olio (una delle nostre parti, in provincia di Perugia); è adatto anche ad introdurre elementi di civiltà sulla "cultura dell'olio".

Silenzio, si gira.

Ritratto di AlessandraUV

Pubblicato il 12/12/2009 - 15:57 da AlessandraUV

E' un cortometraggio: la storia di un incontro tra una ragazza e un ragazzo. Lei è sorda e quindi non parla e lui la segue nel silenzio, divertendosi e quasi innamorandosi. Facile da capire, e ottimo per ispirare la creatività degli studenti per la ricostruzione dei possibili brevissimi dialoghi. Il lavoro è completo se gli studenti riescono a realizzare un vero e proprio doppiaggio, che sviluppi in loro la capacità di adattarsi al ritmo della conversazione reale.

Sbagliando s'impara

Qualche giorno fa mi è tornata in mente questa divertentissima canzone e ho pensato che potrebbe essere uno spunto soprattutto per rivedere/fissare l'imperativo negativo e il periodo ipotetico con un'attività del tipo "scopri l'errore".

Si potrebbe iniziare mostrando il video agli studenti e chiedendo loro quale pensano sia il tono/messaggio della canzone (visto che gli errori grammaticali sono funzionali allo sfottò che essa rappresenta).

D'altra parte, potrebbe anche servire a esorcizzare un po' tali errori.

Condividi contenuti