DI CHE COSA è FATTO?

Ritratto di maria ortis

Pubblicato il 29/10/2009 - 00:00 da maria ortis

Per arricchire il lessico,

per far interagire gli studenti, prima con dialogo strutturato e poi inventato da loro

sedie Bevagna

DI CHE COSA E’ FATTO?

La sedia è  di ...............
La borsa della maestra Maria non costa molto,  è   di………
Questa torta è dolcissima, è fatta con………….,  …………………, …………………… e ……………………

4
Il tuo giudizio: Nessuno Media: 4 (2 voti)
Salve! Molto interessante,

Salve! Molto interessante, penso al prossimo e primo vero insegnamento di Italiano a stranieri. Saranno adulti con poca conoscenza dell'italiano.

Mi hai dato un'idea facile da realizzare e penso anche molto utile a loro per comunicare e "sopravvivere" nel contesto in cui vivono.

Buone feste!

Ritratto di barbara
Posted by barbara on Mar, 22/12/2009 - 15:40
uso di "Cosa è fatto?..." in una classe plurilingue

Molto interessante, potrebbe andare anche con corsisti non alfabetizzati o parzialmente alffabetizzati usando il testo scritto come presentazione orale e scrivendo poi i materiali alla lavagna in stampatello maiuscolo e minuscolo.

Attività aggiuntiva, in questo caso, potrebbe essere il riconoscimento delle parole scritte alla lavagna e la loro ricopiatura nel quaderno.

Infine lettura da parte dei corsisti e divisione in sillabe.

Grazie!

Elisabetta

 

Ritratto di Elisabetta Vettori
Posted by Elisabetta Vettori on Ven, 30/10/2009 - 12:09
grazie a te

mi

Mi ha fatto piacere trovare un commento perchè sto veramente navigando a vista in questo sito e mi sentivo un po' sperduta. Bella l'idea della lettura e divisione in sillabe. Io uso dei cartoncini che ritaglio sotto i loro occhi per spezzare e ricomporre le parole.

Ritratto di maria ortis
Posted by maria ortis on Ven, 30/10/2009 - 23:56
Opzioni visualizzazione commenti
Seleziona il tuo modo preferito per visualizzare i commenti e premi "Salva impostazioni" per attivare i cambiamenti.