Elenco dottorandi

Corso di Dottorato in Scienze del linguaggio

XXV ciclo (in corso)

Sara Gobbini

Ha conseguito la laurea magistrale presso l'Università degli Studi di Perugia, con una tesi in Filologia romanza.
Attualmente coltiva interessi di ricerca nel campo dei volgarizzamenti medievali di originali latini, con particolare riferimento agli Stratagemmi di Frontino.
Soggiorni di studio all’estero:
- nell’estate del 2011 ha svolto per un trimestre attività di ricerca presso l’École Pratique des Hautes Études di Parigi, cattedra di Filologia romanza (titolare: prof. Fabio Zinelli).
 

Francesco Marchegiani

Ha conseguito la laurea magistrale presso l'Università per Stranieri di Perugia, con una tesi in Storia della lingua italiana.
Attualmente coltiva interessi di ricerca nel campo degli epistolari ottocenteschi e della lingua di Giovanni Verga.

Pubblicazioni

F. Marchegiani, Per l’edizione nazionale dell’epistolario verghiano: due inediti giovanili, in «Lingua e stile», XLV, n. 1, giugno 2010, pp. 21-66.
Partecipazione a convegni: Storia del lessico siciliano e ricerca etimologica, Palermo, Centro di studi filologici e linguistici siciliani, 9-10 dicembre 2011.
Titolo della relazione: Sondaggi lessicali sulle lettere dei familiari di Giovanni Verga.
Soggiorni di studio all’estero: nell’autunno del 2011 ha soggiornato per un trimestre, come visiting research student, presso l’University College London, svolgendo attività di ricerca sotto la supervisione dei proff. Anna Laura e Giulio Lepschy.

 

XXVI ciclo (in corso)

Leontyna Bratankova

Ha conseguito la laurea specialistica presso l'Università degli Studi di Perugia, con una tesi in Linguistica informatica.
I suoi principali interessi di ricerca riguardano la Linguistica dei corpora e le sue applicazioni nel campo della didattica e della traduzione.
Partecipazione a convegni: KorpLing 2011, Università Carlo di Praga (Repubblica Ceca), 22-24 settembre 2011.
Titolo della relazione: Italský iterativní prefix ri- a jeho české protějšky (Il prefisso iterativo italiano ri- e i suoi equivalenti cechi).
 

Giovanni Pietro Vitali

Ha conseguito la laurea magistrale presso l'Università degli Studi di Pisa, con una tesi in Letteratura italiana sulla nominatio nei romanzi dell'autore fiorentino Vasco Pratolini.
Attualmente coltiva interessi di ricerca nel campo dell'onomastica linguistica e letteraria, con particolare attenzione agli usi del nome nella letteratura di resistenza e neorelista.
Partecipazione a convegni:
- XXIV ICOS - International Congress of Onomastic Sciences, Università di Barcellona (Spagna), 5-9 settembre 2011.
Titolo della relazione: The importance of names’ signifiers in Vasco Pratolini’s novels.
- XVI Convegno di Onomastica & Letteratura, Università di Pisa, 24-26 novembre 2011.
Titolo della relazione: L’onomastica antieroica della città di Alba.

 

XXVII ciclo (in corso)

Borbala Samu

Ha conseguito la laurea presso l’Università Eötvös di Budapest in Lingua e Letteratura italiana (con una tesi in Linguistica storica e dialettologia) e in Lingua e Letteratura francese (con una tesi in Linguistica applicata) e il titolo di Master in Didattica dell’Italiano lingua non materna presso l’Università per Stranieri di Perugia.

Ha partecipato al progetto di ricerca Meridium presso l’Università per Stranieri di Perugia dal 2008 al 2011 e al progetto SAVI (Strutture degli antichi volgari d’Italia) presso l’Università di Manchester, Regno Unito, dal 2001 al 2004.

I suoi principali interessi di ricerca riguardano da un lato la storia della lingua italiana e dei volgari d’Italia e dall’altro la linguistica acquisizionale, con particolare attenzione all’apprendimento del sistema verbale in L2.

Pubblicazioni

SAMU, B. & MESZLER, L. (2010) “Io non so (...) per che modo venuto se’ qua giù; ma fiorentino mi sembri veramente...”: per una storia siciliana della cancellazione toscana del che relativo, Ruffino, G. & D’Agostino, M. (a cura di), Storia della lingua italiana e dialettologia. Atti dell’VIII convegno internazionale dell’ASLI, Palermo, 29-31 ottobre 2009, Palermo, Centro di studi filologici e linguistici siciliani, pp. 529-547.
MAZZOLENI, M., MESZLER, L. & SAMU, B. (2010), Le strutture subordinate, in Renzi, L. & Salvi, G. (a cura di), La grammatica dell’italiano antico, Bologna: il Mulino, pp. 763-789.
SAMU, B. & MESZLER, L. (2009), ‘Che-deletion in Old Italian and Middle Florentine’, in Loudová, K. & Žáková, M. (a cura di), Proceedings of the Colloquium on the Ancient Indo-European Languages and the Early Stages of the Modern Romance, Germanic and Slavonic Languages, Brno, 28 settembre – 1 ottobre 2008, pp. 213-228.
SAMU, B. & MESZLER, L. (2007), ‘“Deh, ragioniamo insieme un poco...”. Sulla generalizzazione della desinenza -iamo nell’indicativo presente in toscano antico’, in Bentley, D. & Ledgeway, A. (a cura di), Sui dialetti italoromanzi. Saggi in onore di Nigel B. Vincent, The Italianist, Norfolk: Biddles Ltd, pp. 165-183.
SAMU, B. & MESZLER, L. (2004), ‘Subordinazione e modalità: l’esempio dei verbi deontici’, in Dardano, M. & Frenguelli G. (a cura di), SintAnt. La sintassi dell’italiano antico. Atti del Convengno internazionale di studi, Università Roma Tre, 18-21 di settembre del 2002, Roma, Aracne, pp. 583-607.
SAMU, B. & MESZLER, L. (2003), ‘Epistolam scribere habeo: Espressione della modalità e tipologia testuale nei volgari dell’Italia medievale’, in Vincent, N., Parry, M. & Hastings, R. (a cura di), Sintassi degli Antichi Volgari d’Italia: saggi preliminari, vol II., Manchester, Dipartimenti di Linguistica e di Italianistica, pp. 61-88.

Presentazioni a convegni e seminari

SAMU, B., ‘Alfabetizzazione in italiano L2 in prospettiva acquisizionale: la nozione di “interlingua” e l’analisi degli errori’, seminario del progetto Meridium, Lingue e mondi tra I banchi: seminario di formazione per il personale della scuola, Università per Stranieri di Perugia, 17 maggio 2011.
SAMU, B. & CANCILA, J., ‘Second language acquisition of Italian clitic pronouns’, Romance Turn 3, Workshop on the Acquisition of Romance Languages, Southampton, 18-20 settembre 2008.
VINCENT, N. & BENTLEY, D. & SAMU, B., ‘The syntax of the complementizer de in Old Sardinian’, articolo presentato al convegno Multilingualism and Diachronic Change, Università di Amburgo, 2-3 aprile 2004.
SAMU, B. & MESZLER, L. (2002), ‘Una distinzione ipotetica’, articolo presentato alla Quarta Conferenza di Dialettologia Italiana a Bristol (Inghilterra), 29-30 novembre 2002.

Sandro Sciutti

Ha conseguito la laurea V.O. in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università degli Studi di Genova, con una tesi in Didattica dell’italiano L2 sull’utilizzo glottodidattico della traduzione nell’apprendimento di lingue affini. Ha insegnato italiano a stranieri in vari atenei italiani e all’estero presso l’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona e l’Université Sophia Antipolis di Nizza.

Attualmente coltiva interessi di ricerca nell’ambito del plurilinguismo, con particolare riferimento agli influssi translinguistici nell’apprendimento dell’italiano L3.

Pubblicazioni

Sciutti, S., “Translation in teaching Italian as a L2: evolution or involution?”, in New Approaches to Teaching Italian Language and Culture: Case Studies from an International Perspective, a cura di E. Occhipinti, Cambridge Scholarly Press, 2008, pp. 247-268.

 

XXVIII ciclo (in corso)

Loredana Pozzuoli

Ha conseguito la laurea magistrale in Lingue e Letterature Moderne presso l’Università degli Studi di Perugia, con una tesi in Pragmatica linguistica concernente uno studio sperimentale sull’analisi contrastiva di atti linguistici eseguiti in inglese e in italiano. Attualmente, i suoi principali interessi di ricerca concernono la pragmatica cross-culturale in ottica acquisizionale, con attenzione all’approccio metodologico relativo all’analisi della conversazione.
Nel 2010 ha svolto attività di ricerca per otto mesi come visiting student presso Lancaster University (Department of Linguistics and English Language) sotto la supervisione della Prof.ssa Gila Schauer.

Partecipazione a convegni e seminari
Convegno Pragmaticgs on the Go, Università degli Studi di Padova, 17-20 giugno 2013, con una comunicazione dal titolo Universality and Relativity in Cross-Cultural Pragmatics: Requests and Apologies in English and Italian (di cui è stata accettata la proposta).
Workshop in Conversation Analysis, Università di Bologna, 19-22 marzo 2013, tenuto dai Paul Drew and Alexa Hepburn (University of Loughborough, UK).

Pubblicazioni
Pozzuoli, L., (2012). The pragmatics of requests and apologies Developmental patterns of Mexican students, «Journal of Pragmatics», 44 (10): 1388-1391.

 

Rosa Chiara Vitolo

Rosa Chiara Vitolo Ha conseguito la laurea specialistica in Studi italiani ed europei presso l’Università degli Studi «La Sapienza» di Roma, con una tesi in letteratura francese sul Naturalismo di Émile Zola. I suoi interessi di ricerca riguardano la fonetica e la fonologia dell’italiano come lingua non materna e, in particolare, la percezione e la produzione di foni dell’italiano da parte di apprendenti sinofoni. La prospettiva scelta per il suo lavoro dottorale comprende i settori disciplinari dell’acquisizione di una lingua straniera, della psicolinguistica e della psicologia dei processi cognitivi (memoria fonologica e capacità attentive). Per la verifica neuroscientifica dei dati sperimentali raccolti e per l’interpretazione dell'attività cerebrale dei soggetti sinofoni sottoposti a risonanza magnetica (fMRI), lavora in collaborazione con il Dipartimento di Anatomia della Seconda Università di Napoli, sotto la direzione del Prof. Michele Papa. Ha insegnato lingua e letteratura italiana in Italia e all’estero: in Turchia, presso l’Istituto italiano di cultura della capitale e alla Facoltà di Lingue, storia e geografia dell’Università di Ankara; in Italia presso la Richmond, American University in Rome e il Centro Linguistico di Ateneo dell'Università Federico II di Napoli.

Convegni e seminari:

  • X Convegno Annuale, Scienze Cognitive: Paradigmi sull'Uomo e le Tecnologie, Associazione italiana di Scienze Cognitive (AISC), Napoli, 20-22 Novembre 2013, con una comunicazione dal titolo Paradigmi tradizionali e strategie cognitive coinvolte nell'acquisizione di una lingua straniera: dalla teoria alla pratica didattica.
  • XXXVIII Convegno Annuale, La nozione di classico in linguistica, Società Italiana di Glottologia (SIG), Bologna, 24-26 ottobre 2013, Università Alma Studiorum, con una comunicazione dal titolo L'alfabeto come strumento che unisce e disunisce un popolo: il caso del turco tra paradigma classico e moderno.
  • Seminario dal titolo Osservazioni fonetiche e lessicali in classi di apprendenti turcofoni, 28 novembre 2012, Istituto italiano di cultura, Ankara (Turchia).
  • Seminario dal titolo Letture e interpretazioni da Dante Alighieri, Francesco Petrarca e Giovanni Boccaccio, 17 maggio 2012, Dipartimento di Italianistica, Ankara Üniversitesi (Turchia).

Pubblicazioni:

  • Vitolo, R. C., (in stampa), La riforma linguistica turca tra paradigma classico e moderno, in Atti del XXXVIII Convegno annuale della Società Italiana di Glottologia, Bologna, 25 ottobre 2013.
  • Vitolo, R. C., Paradigmi tradizionali e strategie cognitive coinvolte nell'acquisizione di una lingua straniera: dalla teoria alla pratica didattica, in Atti del X Convegno annuale dell’Associazione Italiana di Scienze Cognitive (AISC), Napoli, 22 novembre 2013, [a cura di A. Auricchio, M. Cruciani, A. Rega, M. Villani: http://www.aisc-net.org/home/wp-content/uploads/2013/12/ATTI-AISC2013-Napoli.pdf, NEAscience, Anno I- Vol. 2 ISSN 2282-6009, pp. 228-233.
  • Vitolo, R. C., La lingua del LA (italiano) e quella del LI (turco): osservazioni fonetiche in classi di apprendenti turchi, in «Rivista quadrimestrale per l’insegnamento dell’italiano come lingua straniera», nr. 14, novembre 2012, pp. 11-19.

Collabora con la rivista on line www.altritaliani.net, con contributi inerenti alla letteratura, all’arte e alla linguistica.