ECTS (European Credit Transfer System) mobilità in uscita

Il sistema ECTS (European Credit Transfer System) mira a facilitare i processi di riconoscimento accademico delle attività formative svolte da parte degli studenti che si trovano presso le istituzioni partner nell’ambito di uno scambio Erasmus. Tale sistema cerca di dare una chiave di conversione sia in termini ‘quantitativi’ (attraverso la quantificazione di veri e propri Crediti Formativi Europei) sia in termini ‘qualitativi’ (attraverso l’utilizzo di una scala di voti ECTS).

Per quanto riguarda i Crediti Formativi Universitari Europei, 1 credito locale equivale ad un credito ECTS: 1 CFU =1 ECTS.

Accanto ad una conversione quantitativa del lavoro svolto, il sistema ECTS prevede l’adozione di una scala ECTS, ovvero di una tabella di conversione che metta in relazione i voti espressi in trentesimi con la ECTS Grade.

Nel sistema universitario italiano la valutazione del candidato è espressa in trentesimi:

- 30/30 è il voto più alto, viene assegnato CON LODE quando la performance è considerata eccellente;

- 18/30 è il voto minimo per superare un esame.

La scala ECTS è data dai seguenti voti: A, B, C, D, E, F.

Ogni Ateneo ha una propria scala di conversione fra voti in trentesimi e voti ECTS, che ricava da un’analisi statistica dei voti espressi al suo interno.

Procedura per il riconoscimento delle attività formative svolte all'estero nell'ambito dei Programmi di Mobilità Internazionale

  1. Prima della partenza lo studente ammesso a trascorr ere un periodo di studio all'estero elabora, insieme ai referenti nominati dal Consigli o di Corso relativo al proprio Corso di Laurea, un proprio piano di studi indicante le atti vità formative che intende svolgere presso l'Università ospitante e che sostituiranno alcune d elle attività previste dal corso di studio di appartenenza per un numero di crediti equivalenti. Per l'approvazione preventiva di tali attività dovrà essere utilizzato il modulo di Learn ing Agreement (disponibile presso l'ufficio Erasmus) che dovrà essere sottoscritto dallo studen te e dal Delegato Erasmus e Mobilità Internazionale o in sua vece da un docente membro d ella Commissione nominata per l'attribuzione delle Borse Erasmus per l'anno accad emico in corso.
     
  2. Per la compilazione del Learning Agreement è necess ario acquisire il pacchetto informativo relativo all'Università di destinazione, reperibile tramite consultazione dei siti internet delle Università partner. Per agevolare gli studenti l'ufficio Erasmus e Mobilità Internazionale mette a disposizione tutto il materiale precedentem ente acquisito.
     
  3. Lo studente, nel caso in cui i programmi non siano disponibili prima della partenza, una volta raggiunta la sede di destinazione dovrà trasmetterl i ai referenti nominati per l'approvazione.
     
  4. Nell'eventualità che, una volta raggiunta la sede d i destinazione, non sia possibile svolgere le attività formative precedentemente autorizzate, dov rà essere compilato ed inviato il modulo "Changes to the original proposed Learning Agreemen t" per ottenere l'approvazione del delegato Erasmus e Mobilità Internazionale o in sua vece da un docente membro della Commissione nominata per l'attribuzione delle Borse Erasmus per l'anno accademico in corso..
     
  5. Al ritorno dello studente dal periodo di studi all' estero, il Delegato d'Ateneo verifica la congruità e la regolarità della certificazione esib ita e provvede alla trascrizione delle attività didattiche positivamente seguite su apposito modulo con l'indicazione della denominazione originale, dei crediti, del voto tradotto secondo l a scala italiana. La documentazione sarà successivamente trasmessa alla Segreteria a cura dell'ufficio Erasmus e Mobilità Internazionale. Tali dati saranno automaticamente registrati nella carriera dello studente.